Finora ci avete visitato in 93937.
Notizie dal mondo della Pallacanestro Lido

Le offerte del nostro sponsor tecnico

FINAL FOUR UNDER 13 - TrofeoCittà di Venezia Oro

30/04/2019

....
Ecco a voi l'ultima immancabile dettagliata cronaca del ns più fedele supporter, Giovanni Gasparoni, che ringraziamo del suo costante e prezioso contributo.
 
28-04-2019 Final4 Trofeo Città di Venezia Oro
 
Finale 1º/2º posto Virtus Lido vs US Carmini 56-50
(Parziali 22-2, 12-17, 12-14, 10-17)
 
Ferro 18, Pena 12, Niero 10, Pellegrinotti 7, Gasparoni 4, Giannuzzi 3, Ballarin 2, Favret, Marella, Zanchi, Trevisan, Mercier
 
22-2: questo il parziale a nostro favore che campeggiava sul tabellone al termine del primo quarto della finalissima contro i Carmini. 
22-2: ripetiamolo ancora, perché vi assicuriamo che dagli spalti stentavamo a credere ai nostri occhi, posto che mai ci saremmo aspettati un avvio così folgorante da parte dei nostri ragazzi, oltretutto contro una squadra come i Carmini, fisica, tecnica, aggressiva e molto ben organizzata! 
 
Il quintetto iniziale, formato da Ferro (senza alcun dubbio l’MVP di oggi!), Pena, Niero, Ballarin, Marella (poi avvicendatosi con Mercier) ha infatti espresso un gioco che ha letteralmente rasentato la perfezione, con collaborazioni offensive fluide e continue, attacchi al ferro tempestivi ed efficaci (strepitosi certi 3º tempi di Ferro), pochi palleggi e rapida circolazione di palla, grande attenzione a rimbalzo (Pena è tornato a dominare) e difesa asfissiante (monumentale la marcatura di Ballarin sul loro statuario n.33).
 
Quasi troppo bello per essere vero ed era lecito attendersi una reazione da parte dei Carmini, che hanno infatti cominciato a risalire la china, grazie anche alle continue entrate perentorie dei loro giocatori più talentuosi, fermate spesso irregolarmente, con conseguenti tiri liberi guadagnati (alla fine saranno ben 15 i punti da loro raccolti dalla lunetta, contro i nostri 6).
Il nostro secondo quintetto ha faticato non poco a contenere le folate avversarie, limitando tuttavia il loro recupero a soli 5 punti (17-12 il parziale a favore dei Carmini).
 
Siamo così andati alla pausa lunga avanti 34-19, con ancora un cospicuo tesoretto da amministrare.
 
Al rientro dall’intervallo, coach Mazzarolo è riuscito però a serrare ulteriormente le fila e l’asticella dell’intensità di gioco, già elevata, si è alzata ancora: dopo un piccolo break che ci ha portato fino al 38-21, gli avversari si sono rifatti sotto, rosicchiando altri 2 punti (14-12 per loro il parziale del 3º periodo).
 
Nemmeno il tempo di tirare il fiato e i nostri, stanchi e carichi di falli (sia Ballarin che Pena finiranno la partita anzitempo per il 5º fallo personale, ma ci piace così!), hanno dovuto letteralmente alzare le barricate per rintuzzare il tentativo di recupero degli avversari. Il gioco s’è fatto più ruvido, ma siamo rimasti “sul pezzo”, senza abbassare la guardia, con un livello di concentrazione davvero sorprendente (alla fine del match saranno infatti solo 8 le palle perse, contro le 23 della semifinale del giorno prima!).
 
I Carmini, spingendo il loro motore al limite del “fuorigiri” (e a volte anche oltre...), ci hanno mangiato altri 7 punti, ma non sono stati sufficienti: alla sirena finale mancavano al loro appello ancora 6 (per noi preziosi) punti!
 
56-50 il referto finale e massimo tripudio in campo e sugli spalti!
 
Forse mai come oggi possiamo dire che la vittoria è di tutti, perché l’apporto dell’intero roster è stato fondamentale!
Quindi, anche correndo il rischio di rendere prolissa questa cronaca (ma, suvvia, passatecelo, siamo ai titoli di coda ormai!), vogliamo riportare i tratti essenziali della prestazione di ciascuno dei nostri ragazzi:
- Jacopo Ferro (18 pt, 8/9 da due, 2/7 ai tiri liberi, 5 rimbalzi): autore di una prestazione eccellente, conclude a canestro con percentuali bulgare (88% nei tiri da campo!) ed è lui il nostro MVP odierno. Difficile trovare una sbavatura nella sua prova odierna. E infatti manco ci proviamo!
- Yeuri Pena (12 pt, 6/15, 5 stoppate, 11 rimb.): torna alla “doppia doppia” con una prestazione all’altezza di quanto dimostrato negli ultimi 2 mesi, dopo la “pausa di riflessione” della semifinale di ieri, dominando a rimbalzo e mettendo a segno diversi bei canestri. Lotta inoltre come un leone, tanto che esce anzitempo per 5 falli.
- Alvise Niero (10 pt, 4/13, 2/2 ai liberi, 3 rimb.): lo aspettavamo da tanto e lui è arrivato nel momento più importante, regalandoci la sua miglior prova stagionale. Brillante, reattivo, attento e preciso come poche volte ci è capitato di vedere!
- Ludovico Pellegrinotti (7 pt, 3/9, 1/3, 1 rimb.): corre, lotta, si arrabbia, ma non molla mai e contribuisce in modo determinante al risultato. 
- Marco Gasparoni (4 pt, 2/10, 2 assist, 2 rimb.): meno preciso del solito a canestro, macina gioco e lavora per la squadra, consentendo agli altri di liberarsi al tiro. Sono suoi i 2 assist visti oggi.
- Leonardo Giannuzzi (3 pt, 1/1, 1/2, 1 rimb.): molto concentrato, difende e lavora bene in ala, contribuendo al risultato della squadra con il suo dinamismo.
- Andrea Ballarin (2 pt, 1/2, 0/2, 7 rimb.): monumentale in fase difensiva! Al di là dell’unico canestro segnato, Andrea ha giocato la sua più bella partita di sempre, annichilendo il loro fortissimo n.33, nonostante il gap concessogli in termini di cm e kg! Esce anzitempo per falli a pochi minuti dalla sirena e la sua mancanza, nelle tese fasi finali, si fa sentire.
- Jacopo Favret (0/4 al tiro, 1 rimb.): corre, recupera palloni e “sporca” i passaggi avversari. Peccato per l’imprecisione a canestro, altrimenti la sua buona prova poteva essere ottima.
- Alessandro Marella (0/1 al tiro): gioca nel “dream team” del primo quarto, con ordine, attenzione, intensità e concentrazione.
- Lisa Zanchi (0/2 al tiro, 2 rimb.): combatte con i denti sotto canestro, accumulando però troppo rapidamente 4 falli. Resta lucida e spreca pochissimo.
- Zaccaria Trevisan (0/1 al tiro, 1 rimb.): al suo debutto in Under13, porta sul parquet quella concentrazione e freddezza che ne connota le grandi imprese sciistiche. Va a rimbalzo, recupera palle e prova pure ad andare al tiro: cosa chiedergli di più?
- Lucas Mercier: nei minuti concessigli dal coach lo abbiamo visto davvero determinato, attento e concentrato!
 
Nota di merito speciale anche per Nicolo’ Kosmac, Riccardo Vianello e Tommaso Vianello, i quali, ancorché non convocati, non hanno voluto mancare all’appuntamento sostenendo a squarciagola i propri compagni dagli spalti! 
 
Infine, un ringraziamento sentito a chi, armato di passione e competenza, ha consentito a questo gruppo di crescere e di togliersi soddisfazioni come quella odierna: coach Angelo Mazzarolo, il suo secondo Federico Mazzarolo e il preparatore atletico Giorgio Favret!

I nostri Sponsor

CLASSIFICA Serie C regionale

Pos.SquadraPunti
1BK ABANO MNTGROTTO48
2RONCADE BASKET40
3ALTAVILLA36
4BASKET PESCHIERA34
5VETORIX Mirano34
6DEPURACQUE Salzano28
7LIMENA26
8VIRTUS LIDO VENEZIA26
9BASKET SPRESIANO24
10ORMELLE24
11PIZETA EXPRESS Carre'24
12VIRTUS RESANA24
13BASKET ISTRANA20
14BASKET SPORTSCHOOL18
15BASKET CITTADELLA12

Il meteo

Pallacanestro Lido - Via Malamocco, 14 - 30126 - Lido di Venezia (VE)
Segreteria: tel.
347 5562079 - 041770511
e-mail:  info@pallacanestrolido.it

 

 
 
 

 
         

Sito generato con sistema PowerSport